— 41 —

leggitore, che ’l nostro valoroso giovane abbia a riuscire anche
un grande predicatore.       Ciò finora si è detto per quello riguarda l’ingegno, la fa‐
coltá e ’l giudizio dell’autore. Mi rimane poco a dire per ap‐
pruovartene il costume. Egli aveva ciò fatto per tranquillare
la coscienza delle sue cognizioni e veder privatamente tutti i
suoi componimenti vestiti d’un colore piú conforme di stile.
Ma gli amici, i quali sopra il di lui animo, naturalmente gen‐
tile ed ossequioso, posson molto e per amicizia e per autoritá,
e co’ conforti e co’ prieghi l’hanno spinto che lasciasse di
nuovo uscirgli per le stampe. Non è perciò che contengano
cose le quali sconvengano al suo presente piú degno stato, e
pochissimi componimenti, fatti da lui nella piú fervida etade,
pur da sensi onestissimi sono avvivati.       Vivi felice.
Vico OratNic 41