— 265 —

vii

      [577] E per questa stessa ragione non erano conosciuti i mandati;
onde restò quella regola di diritto civile antico: «Per extraneam
personam acquiri nemini
».
viii

      [578] Ma, a quello dell’eroiche essendo poi succeduto il diritto
delle genti umane che diffinisce Ulpiano, si fece tanto rivolgi‐
mento di cose, che la vendita e compera, la qual anticamente,
se, nell’atto del contrarsi, non si stipulava la «dupla», non
produceva l’evizione, oggi è la regina de’ contratti i quali si
dicono «di buona fede», e naturalmente, anco non patteggiata,
la deve.
Vico SN44-1Nic 265