— 229 —

SEZIONE NONA

Capitolo Secondo

      [1305] [730] .... che corre il piú lungo anno di tutti gli altri pia‐
neti; che misura l’etá degli uomini, perocché non poté tosto in‐
tender l’astronomia l’anno che misura la vita del mondo, detto
«anno massimo» da Platone, che camina col moto delle stelle
fisse. Talché l’ali troppo mal convengono a Saturno.
      [1306] [731] .... Tanto essi dipendono da naturali cagioni! Tali do‐
vrebbon essere stati i princípi dell’astronomia, piú ragionevoli che
non quelli che ce ne cantarono ed Arato ed Igino.
Vico SN30Nic 229