— 178 —

fiere bestie disperse per la gran selva della terra, a capo di du‐
gento anni che corsero dal partaggio di essa, cioè di un anno
dopo il diluvio, ne’ quali avvenne essa confusione, disumanan‐
dosi, avevano affatto perduto ogni umana favella.
      [1148] Quindi si traggono tre veritá:
      la prima, che questa Scienza conserva alla storia santa la
degnitá;
      la seconda, perché i caldei andarono piú prestamente degli
altri alle false religioni, truovarono una spezie di divinazione piú
dilicata e piú dotta che non fu quella che truovarono le razze di
Cam e Giafet, che fu la divinazione da’ fulmini, tuoni, voli e canti
d’uccelli;
      la terza, che essi caldei, per questo istesso presto cammino
alle false religioni, prevenendo tutt’altre nel corso che fanno le
nazioni, gittarono le fondamenta alla prima monarchia degli assiri.
      [1149] [66] .... l’avesser insegnate all’altre nazioni del mondo. Ma
i greci si portarono troppo ingrati inverso un tanto benefattore,
che e ne sconciarono il proprio nome, e l’accomunarono a tutte
l’altre divinitadi, e ne truovarono per lui un altro, che è Ἡρμῆς,/
che vuol dire Mercurio. Dipoi non iscrissero le loro leggi co’ ge‐
roglifici ....
      [1150] [68] Ora, per ciò ch’attiensi a questo gran momento della cri‐
stiana religione — che Mosè non abbia fatto alcun uso della reli‐
gione né della polizia degli egizi — travaglia la cronologia. Perché
Eusebio, seguíto da Beda, sperava di superar tal difficultá col suo
calcolo, per lo quale poneva l’uscita degl’israeliti da Egitto sotto
la condotta di Mosè da un mille anni innanzi alla guerra di
Troia; il qual novero d’anni fu seguíto da’ cristiani antichi. Ma
ora egli è stato corretto ed emendato piú d’un migliaio e mezzo
d’anni da’ cristiani ultimi, i quali oggi sieguono il calcolo di Filone
giudeo, la qual correzione si confermerá per gli nostri princípi,
co’ quali dimostreremo che, per l’etá degli dèi e per l’etá degli
eroi, abbia dovuto correre un settecento anni tra l’etá di Mosè
e la guerra troiana; e sí, per tal calcolo di tanto scemato, viene
Mosè a fiorire da quattrocento anni innanzi la guerra troiana, e, ’n
conseguenza, a’ tempi di Cecrope, e perciò vien ad essere dopo
di questo Mercurio egizio. Però questa grande difficultá della
cronologia cristiana si truova spianata da’ nostri princípi, fermati
in un luogo veramente d’oro di Giamblico .... ma un carattere
de’ primi fondatori della nazion egizia. Laonde tal Mercurio [CMA3]
Vico SN30Nic 178