— 481 —
solennità propie de' tempi mutoli; conforme
a' tempi barbari ritornati così acclamavano all'elezioni
de' Re
. Tal mancipazion vera è l' occupazione primo
gran Fonte naturale di tutti i dominj; ch'a' Romani
detta poi restò nelle guerre; ond'e gli schiavi furono
detti mancipia, e le prede, e le conquiste res mancipi
de' Romani, divenute con le vittorie res nec-mancipi
ad essi vinti: tanto la mancipazione nacque dentro le
mura della sola città di Roma, per modo d'acquistar'
il dominio civile ne' commerzj privati d'essi Romani!
A tal mancipazione andò di seguito una conforme vera
Usucapione
, cioè acquisto di dominio, che tanto suona
capio con vero uso, in senso, che la voce usus significa
possessio; e le possessioni dapprima si celebrarono
col continuo ingombramento de' corpi sopra esse cose possedute;
talchè possessio dev'essere stata detta, quasi porro
sessio
; per lo quale proseguito atto di sedere, o star
fermo i domicilj latinamente restaron chiamati sedes;
e non già pedum positio, come dicono i Latini Etimologi;
perchè il Pretore assiste a quella, e non a questa
possessione, e la mantiene con gl' Interdetti; dalla qual
posizione, detta θέσις da' Greci dovette chiamarsi Teseo,
non dalla bella sua positura, come dicono gli
Etimologi Greci; perchè uomini d'Attica fondaron' Atene
con lo stare lungo tempo ivi fermi; ch' è l' Usucapione,
la qual legittima appo tutte le nazioni gli Stati.
Ancora in quelle Repubbliche Eroiche d'Aristotile, che
non avevano leggi da ammendar'i torti privati, vedemmo
sopra le Revindicazioni esercitarsi con vera forza;
che furono i primi duelli, o private guerre del Mondo;
e le Condictioni essere state le Ripresaglie private, che
dalla barbarie ricorsa duraron fin'a' tempi di Bartolo.
      Imperciocchè essendosi incominciata ad addimesticare
la ferocia de' tempi, e con le leggi giudiziarie incominciate
a proibirsi le violenze private, tutte le private
Vico SN44 481