— 480 —
quali o tutti, o la maggior parte fanno la ragion
pubblica; finalmente ritornarono all' Uno nelle Monarchie
Civili: nè nella natura de' numeri si può intendere
divisione più adeguata, nè con altr'ordine, che
uno, pochi, molti, e tutti, e che i pochi, molti, e
tutti ritengano ciascheduno nella sua spezie la ragione
dell' uno; siccome i numeri consistono in indivisibili
al dir d' Aristotile; ed oltrepassando i tutti si debba rincominciare
dall'uno
; e sì l' Umanità si contiene tutta
tralle Monarchie Famigliari, e Civili.
Corollario
Il Diritto Romano Antico fu un serioso Poema;
e l'Antica Giurisprudenza fu una severa Poesia;
dentro la quale si truovano i primi dirozzamenti
della Legal Metafisica;
e come a' Greci dalle Leggi
uscì la Filosofia.

      Vi sono altri ben molti, e ben grandi effetti, particolarmente
nella Giurisprudenza Romana, i quali
non truovano le loro cagioni, che 'n questi stessi
Principj; e sopra tutto per quella Degnità, che, perocchè
sono gli uomini naturalmente portati al conseguimento
del Vero, per lo cui affetto, ove non possono
conseguirlo, s'attengono al Certo, quindi le Mancipazioni
cominciarono con vera mano, per dire con
vera forza, perchè forza è astratto, mano è sensibile:
e la mano appo tutte le nazioni significò potestà; onde
sono le chirothesie, e le chirotonie, che dicon'i Greci;
delle quali quelle erano criazioni, che si facevano con
le imposizioni delle mani sopra il capo di colui, ch'aveva
da eleggersi in Potestà; queste eran' acclamazioni
delle Potestà già criate, fatte con alzare le mani in alto;
Vico SN44 480