— 770 —
- Sia quel che deve
essere, rispose Giove; ed intra tanto, gionte a lei nella
medesima sedia sieno la Castità, la Pudicizia, la Continenza,
Purità, Modestia, Verecundia ed Onestade, contrarie
alla prostituta Libidine, effusa Incontinenza, Impudicizia,
Sfacciatagine; per le quali intendo la Verginitade
esser una de le virtudi, atteso che quanto a sé non è cosa
di valore. Perché, quanto a sé, non è virtú né vizio, e non
contiene bontà, dignità, né merito; e quando non serve
— 771 —
alla natura imperante, viene a farsi delitto, impotenza,
pazzia e stoltizia espressa: e se ottempera a qualche urgente
raggione, si chiama Continenza, ed ha l'esser di virtú,
per quel che participa di tal fortezza e dispreggio di voluttadi:
il quale non è vano e frustratorio, ma conferisce
alla conversazione umana ed onesta satisfazione altrui.
Bruno Best 770-771