— 679 —
      Saulino. Che disse Giove a questo?
      Sofia. - Cossí bisogna che sia; è donata dal fato questa
condizione a la Povertà, che la sia chiamata con desiderio da
rarissimi e pochissimi, ma che ella si comuniche e si presente
a gli assaissimi e moltitudine piú grande; la Ricchezza,
per il contrario, chiamata, desiderata, invocata, adorata ed
aspettata da quasi tutti, vada a far copia di sé a rarissimi,
e quei che manco la coltivano ed aspettano. Questa sia
sorda a fatto, che da quantunque grande strepito e fragore
non si smuova e sia dura e salda che a pena tirata da
rampini ed argani si approssime a chi la procaccia; e quella
auritissima, prestissima, prontissima, che ad ogni minimo
sibilo, cenno, da quantunque lontana parte chiamata,
subito sia presente: oltre che per l'ordinario la si trova a
la casa ed a te spalli de chi non solo non la chiama, ma ed
oltre con ogni diligenza da lei s'asconde. -
Bruno Best 679