— 922 —
      Micco. Maggior difficultà si fa in cose piú degne ed
importanti: e non si fa tanto caso e non s'aprono tanto
gli occhi in cose di poco momento. Però senza ripugnanza
e molto scrupolo di conscienza si ricevon tutti ne l'academia
de gli asini, e non deve esser cossí nell'academia de gli
uomini.
      Asino. Ma, o messere, sappime dire e resolvimi un
poco, qual cosa delle due è piú degna, che un uomo inasinisca,
o che un asino inumanisca? Ma ecco in veritade
il mio Cillenio: il conosco per il caduceo e l'ali. - Ben
vegna il vago aligero, nuncio di Giove, fido interprete della
voluntà de tutti gli dei, largo donator de le scienze, addirizzator
de l'arti, continuo oracolo de matematici, computista
mirabile, elegante dicitore, bel volto, leggiadra
apparenza, facondo aspetto, personaggio grazioso, uomo
tra gli uomini, tra le donne donna, desgraziato tra' desgraziati,
tra' beati beato, tra' tutti tutto; che godi con chi
gode, con chi piange piangi; però per tutto vai e stai, sei
ben visto ed accettato. Che cosa de buono apporti?
Bruno Cab 922