— 902 —
      Sebasto. Dunque, se tal opinione è vera, è vera per
demostrazione; la demostrazione è un sillogismo scientifico;
dunque, secondo quei medesimi che negano la scienza
ed apprension di verità, viene ad esser posta l'apprension
di verità e discorso scienziale; e consequentemente sono
dal suo medesimo senso e paroli redarguiti. Giongo a questo
che se non si sa verità alcuna, essi medesimi non sanno
quel che dicono, e non possono esser certi se parlano o
ragghiano, se son omini o asini.
      Saulino. La risoluzion di questo la potrete attendere
da quel che vi farò udire appresso; perché prima fia mistiero
intendere la cosa, e poi il modo e maniera di quella.
      Coribante. Bene. Modus enim rei rem praesupponat
oportet
.
      Sebasto. Or fatene intendere le cose con quell'ordine
che vi piace.
      Saulino. Farò. Son trovati tra le sette de filosofi alcuni
nomati generalmente academici, e piú propriamente sceptici
o ver efettici, li quali dubitavano determinar di cosa
veruna; bandito ogni enunciazione, non osavano affirmare
o negare, ma si faceano chiamare inquisitori, investigatori
e scrutatori de le cose.
Bruno Cab 902