— 30 —
robustissime, come d'uomini di debolissimo raziocinio,
se ne scuoprono le vere sentenze poetiche, che
debbon'essere sentimenti vestiti di grandissime passioni,
e perciò piene di sublimità, e risveglianti la maraviglia.
In oltre i Fonti di tutta la Locuzion poetica si truovano
questi due, cioè povertà di parlari, e necessità di spiegarsi,
e di farsi intendere; da' quali proviene l'evidenza della
Favella Eroica
, che immediatamente succedette alla
Favella mutola per atti, o corpi, ch'avessero naturali
rapporti all'idee, che si volevan significare, la quale
ne' tempi divini si era parlata. E finalmente per tal necessario
natural corso di cose umane le Lingue appo gli
Assirj, Siri, Fenici, Egizj, Greci, e Latini si truovano
aver cominciato da versi eroici; indi passati in
giambici, che finalmente si fermarono nella prosa; e
se ne dà la certezza alla Storia degli Antichi Poeti; e si
rende la ragione, perchè nella Lingua Tedesca, particolarmente
nella Slesia, provincia tutta di Contadini nascono
naturalmente Verseggiatori; e nella lingua Spagnuola,
Francese
, ed Italiana i primi Autori scrissero in
versi.
      Da sì fatte tre lingue si compone il Vocabolario
Mentale
da dar le propie significazioni a tutte le lingue
articolate diverse
; e se ne fa uso qui sempre, ove
bisogna; e nella Scienza Nuova la prima volta stampata
se ne fa un pieno saggio particolare, ove se ne dà
essa Idea; che dall' eterne propietà di Padri, che noi in
forza di questa Scienza meditammo, aver quelli avuto
nello Stato delle Famiglie, e delle Prime Eroiche Città,
nel tempo, che si formaron le Lingue, se ne truovano
le significazioni propie in quindeci lingue diverse, così
morte, come viventi; nelle quali furono ove da una,
ove da un'altra propietà diversamente appellati, che 'l
terzo luogo, nel quale ci compiacciamo di quel Libro
di già stampato. Un tal Lessico si truova esser necessario,
Vico SN44 30