— 44 —
      Or veggiamo la differenza tra quelli e questi. Quelli nel
viver temperati, ne la medicina esperti, ne la contemplazione
giudiziosi, ne la divinazione singolari, ne la magia
miracolosi, ne le superstizioni providi, ne le leggi osservanti,
ne la moralità irreprensibili, ne la teologia divini, in
tutti effetti eroici; come ne mostrano lor prolongate vite,
i meno infermi corpi, l'invenzioni altissime, le adempite
pronosticazioni, le sustanze per lor opra transformate, il
convitto pacifico de que' popoli, gli lor sacramenti inviolabili,
l'essecuzione giustissime, la familiarità de buone e
protettrici intelligenze ed i vestigii, ch' ancora durano, de
lor maravigliose prodezze. Questi altri contrarii lascio essaminargli
al giudizio de chi n'ha.
Bruno Cena 44