— 866 —
Onde nel mondo sensibile derivano
le diece sfere: 1. il primo mobile, 2. il cielo stellato
o ottava sfera o firmamento, 3. il cielo di Saturno, 4. di
Giove, 5. di Marte, 6. del Sole, 7. di Venere, 8. di Mercurio,
9. della Luna, 10. del Chaos sublunare diviso in
quattro elementi. Alli quali sono assistenti diece motori,
o insite diece anime: la prima Metattron o principe
de faccie, la seconda Raziel, la terza Zaphciel,
la quarta Zadkiel, la quinta Camael, la sesta
Raphael, la settima Aniel, l'ottava Michael,
la nona Gabriel, la decima Samael; sotto il
quale son quattro terribili principi, de quali il primo domina
nel fuoco ed è chiamato da Iob Behemoth,
il secondo domina nell'aria ed è nomato da cabalisti e comunmente
Beelzebub, cioè principe de mosche,
idest de volanti immondi, il terzo domina nell'acqui ed è
nomato da Iob Leviathan, il quarto è presidente
ne la terra, la qual spasseggia e circuisse tutta, ed è
chiamato da Iob Sathan. Or contemplate qua, che
secondo la cabalistica revelazione Hocma, a cui rispondeno
le forme o ruote, nomate Cherubini, che influiscono
nell'ottava sfera, dove consta la virtú dell'intelligenza de
Raziele, l'asino o asinità è simbolo della sapienza.
Bruno Cab 866