— 17 —
Greci, e Latini, che consisteva un creduto natural'
Eroismo
, il quale troppo spiegatamente ci vien narrato
dalla Storia Romana Antica. Finalmente il Timone
è in lontananza dall'Aratro,
ch'in faccia dell'Altare gli si
mostra infesto, e minaccevole con
la punta
: perchè i Famoli, non avendo parte,
come si è divisato, nel dominio de' terreni, che tutti
eran'in signoria de' Nobili, ristucchi di dover servire
sempre a Signori, dopo lunga età finalmente faccendone
la pretensione, e perciò ammutinati si rivoltarono contro
gli Eroi in sì fatte contese Agrarie, che si truoveranno
assai più antiche, e di gran lunga diverse da quelle, che
si leggono sopra la Storia Romana ultima: e quivi molti
capi d'esse caterve di Famoli sollevate, e vinte da lor'
Eroi, come spesso i Villani d'Egitto lo furono da' Sacerdoti,
all'osservare di Pier Cuneo de Republica Hebraeorum,
per non esser'oppressi, e truovare scampo, e salvezza,
con quelli delle loro fazioni si commisero alla fortuna
del mare, et andarono a truovar terre vacue per gli lidi
del Mediterraneo
verso occidente, ch'a' que' tempi non
era abitato nelle marine: ch' è l' Origine della Trasmigrazione
de' popoli
già dalla Religione umanati fatta da
Oriente, da Egitto, e dall'Oriente sopra tutti dalla Fenicia;
come per le stesse cagioni avvenne de' Greci appresso.
In cotal guisa, non le innondazioni de' popoli,
che per mare non posson farsi; non la gelosia di conservare
gli acquisti
lontani con le Colonie conosciute, perchè
da Oriente, da Egitto, da Grecia non si legge
essersi nell'Occidente alcun'Imperio disteso; non la cagione
de' traffichi, perchè l'Occidente in tali tempi si
truova non essere stato ancora sulle marine abitato: ma
il Diritto Eroico fece la necessità a sì fatte brigate d'uomini
di tali nazioni d'abbandonare le propie terre, le
quali naturalmente, senonsè per qualche estrema necessità
Vico SN44 17