— 569 —
- D'onde con la Gola ed Ebrietade è presentata la
Tazza con quella moltitudine de ministri, compagni e circonstanti,
là si vede l'Abstinenza, ivi è la Sobrietade e Temperanza
circa il vitto, con gli lor ordini e condizioni. - Dove
persevera ed è confirmato nella sua sacristia il semideo Centauro,
si ordina insieme la divina Parabola, il Misterio sacro,
Favola morale, il divino e santo Sacerdocio con gli suoi institutori,
conservatori e ministri; da là cade ed è bandita la Favola
anile e bestiale con la sua stolta Metafora, vana Analogia,
caduca Anagogia, sciocca Tropologia e cieca Figuratura, con
le lor false corti, conventi porcini, sediciose sette, confusi
— 570 —
gradi, ordini disordinati, difformi riforme, immonde puritadi,
sporche purificazioni e perniciosissime forfantarie che versano
nel campo de l'Avarizia, Arroganza ed Ambizione; ne li
quali presiede la torva Malizia, e si maneggia la cieca e crassa
Ignoranza.
Bruno Best 569-570