— 567 —
- Veggiamo ch'il Sagittario
era segno della Contemplazione, Studio e buono Appulso con
gli lor seguaci e servitori, che hanno per oggetto e suggetto
il campo del Vero e del Buono, per formar l'Intelletto e Voluntade,
onde è molto absentata l'affettata Ignoranza e Spenseramento
vile. - Là dove ancora risiede il Capricorno, vedi
l'Eremo, la Solitudine, la Contrazione ed altre madri, compagne
ed ancelle, che si ritirano nel campo de l'Absoluzione
e Libertà, nel quale non sta sicura la Conversazione, il Contratto,
Curia, Convivio ed altri appartinenti a questi figli,
compagni ed amministratori. - Nel luogo de l'umido e stemprato
Aquario vedi la Temperanza, madre de molte ed innumerabili
virtudi, che particolarmente ivi si mostra con le
figlie Civilità ed Urbanitade, dalli cui campi fugge l'Intemperanza
d'affetti con la Silvestria, Asprezza, Barbaria. - Onde
con l'indegno Silenzio, Invidia di sapienza e Defraudazion
di dottrina, che versano nel campo de la Misantropia e Viltà
— 568 —
d'ingegno, son tolti gli Pesci, vi vien messo il degno Silenzio
e Taciturnitade che versano nel campo de la Prudenza, Continenza,
Pazienza, Moderanza ed altri, da quali fuggono a'
contrarii ricetti la Loquacità, Moltiloquio, Garrulità, Scurrilità,
Boffonaria, Istrionia, Levità di propositi, Vaniloquio,
Susurro, Querela, Mormorazione. - Ove era il Ceto in secco,
si trova la Tranquillità de l'animo, che sta sicuro nel campo
de la Pace e Quiete; onde viene esclusa la Tempesta, Turbulenza,
Travaglio, Inquietitudine ed altri socii e frategli. - Da
là dove spanta gli numi il divo e miracoloso Orione con
l'Impostura, Destrezza, Gentilezza disutile, vano Prodigio,
Prestigio, Bagattella e Mariolia, che qual guide, condottieri
e portinaii administrano alla Iattanzia, Vanagloria, Usurpazione,
Rapina, Falsitade ed altri molti vizii, ne' campi de
quali conversano, ivi viene esaltata la Milizia studiosa contra
le inique, visibili ed invisibili potestadi; e che s'affatica nel
campo della Magnanimità, Fortezza, Amor publico, Verità ed
altre virtudi innumerabili. - Dove ancor rimane la fantasia
del fiume Eridano, s' ha da trovar qualche cosa nobile, di cui
altre volte parlaremo, perché il suo venerando proposito non
cape tra questi altri. - D'onde è tolta la fugace Lepre col
vano Timore, Codardiggia, Tremore, Diffidenza, Desperazione,
Suspizion falsa ed altri figli e figlie del padre Dappocagine
ed Ignoranza madre, si contemple il Timor, figlio della
Prudenza e Considerazione, ministro de la Gloria e vero Onore,
che riuscir possono da tutti gli virtuosi campi. - Dove in atto
di correre appresso la lepre, avea il dorso disteso il Can maggiore,
monta la Vigilanza, la Custodia, l'Amor de la republica,
la Guardia di cose domestiche, il Tirannicidio, il Zelo,
la Predicazion salutifera, che si trovano nel campo de la Prudenza
e Giustizia naturale; e con quello viene a basso la Venazione
ed altre virtú ferine e bestiali, le quali vuol Giove che
siano stimate eroiche, benché verseno nel campo de la Manigoldaria,
Bestialità e Beccaria. [>]

Bruno Best 567-568