— 283r —
E gli Eroi appo l'antiche genti furon creduti di spezie
diversa dagli uomini: la qual credenza ritennero i
Rom. perché i Connubj de' padri da non communicarsi
alla plebe, gli stessi Pariatori del Ius Attico concedono
non esser venuto d'Atene: e i Padri dicono contro la
plebe, che gli domanda, confundi iura gentium, i Consoli,
ferarum prope ritu vulgari concubitus plebis, patrumque,
il qual luogo di Liv. lib. 4. sul princ. se egli
è vero, come lo è, conturba tutta la Giurisprudenza,
se non si legge con altro aspetto la Storia Romana.
Ma col moltiplicarsi le Famiglie, e avanzandosi la coltura,
vennero mancando agli exlegi de' frutti spontanei,
come lo mostrano venti popoli dentro venti miglia
intorno Roma. Quindi i violenti ammazzavano
i deboli per tor loro i frutti raccolti, e ardivano rubbare
i colti de i Forti altresì. Ma i forti per difesa di quelli,
non deboli dalla Venere, anzi robusti per le fatighe
del campo gli ammazzavano: e così col sangue de' violenti
consecrarono le Are; onde poi venne la Santità de'
Muri
. Alla fama delle vittorie de' Forti detta Cluer,
ond' è Cluere, esser chiaro per valor d'armi, e que', che
lo sono, detti propriamente Incluti, poi Inclyti, i deboli
infestati da' violenti ricorrevano a queste Are, che furono
i primi Asili delle genti, tra le quali gli Ateniesi
umanissimi ebbero la famosa Ara de' miseri. Questi
furono ricevuti in protezione da' Forti, la quale fu
detta Fides, onde sono implorare fidem, recipere in fidem,
implorar protezione, ricevere sotto protezione:
ma perché venivano in terre altrui, come nelle Isolette
già occupate da Padri Veneti, quei che dalle violenze
di Attila fuggivano da terraferma; i Forti imposer
loro la legge, che le coltivassero per gli Heri, per gli
Signori, ed essi vi si sostentassero la vita, che voller salva:
che è la prima legge Agraria; e con questa nacquero
le Clientele: e questo è il vetus urbes condentium non
consilium, come dice Livio, ma Ius. E i Clienti i famuli
diedero a i patrimonj il nome di Famiglie, il cui
principe Patre di famiglia fu detto. Questi forse se ne
fuggivano contro la legge, ma mancipati erano col
nervo, non v'essendo uso di fune, ligati, il quale anche
fu detto fides, onde restò poi a significare la corda della
cetra
: e questo fu il primo vocabolo dell'Imperio, come
restò recipere in fidem, recipere sub Imperio; e ne furono
liberati sulla fede dell' opere, e dell' ossequio: e quindi incomincia
il Ius nexi, come di Feudi: e i figliuoli per distinguersi
da' nexi, furono detti liberi. Ma i Clienti attediati
finalmente di coltivar per altrui, si ammutinarono
contro i forti
, i quali per resistergli si unirono in
ordine, e 'l più feroce si fece lor capo: e sì dalla difesa
nacque l' ordine, che fu poi detto Civile, sotto un Capitano,
detto dal reggerlo, Re. Quelli adunque avviliti
si ritirarono altrove; donde si dovettero con qualche
equa legge richiamare; e qui nacquero i legati, e la santità
propria
di quelli, e delle leggi, che nell' opera si narra:
la legge non dovette esser altra, che i Clienti coltivassero
i campi assegnati loro da' Forti per se, e sì ne avessero
il dominio bonitario o naturale, restando l' ottimo
o civile appo i Padri
; e che 'l Ius nexi per l' opere si cangiasse
in Ius nexi, per lo tributo, come per gli feudi ora
l' omagio si paga in danaio: e sì restasse fermo l'ossequio
verso ciascuno lor' Inclito. [>]
Vico SDU 283r