— 852 —
Il medesimo
— 853 —
è sufficientemente espresso dove, alzando il velo de la
sacrata figura, s'affigono gli occhi all'anagogico senso di quel
divin Sansone, che con l'asinina mascella tolse la vita a mille
Filistei; perché dicono gli santi interpreti, che nella mascella
de l'asina, cioè de gli predicatori de la legge e ministri della
sinagoga, e nella mascella del pulledro de gli asini, cioè de'
predicatori della nova legge e ministri de l'ecclesia militante,
delevit eos, cioè scancellò, spinse que' mille, quel numero compito,
que' tutti, secondo che è scritto: Cascarono dal
tuo lato mille, e dalla tua destra diece
milia
; ed è chiamato il luogo Ramath-lechi, cioè
exaltazion de la mascella. Dalla quale per frutto di predicazione
non solo è seguita la ruina delle avversarie ed odiose
potestadi, ma anco la salute de regenerati: perché dalla medesima
mascella, cioè per virtú di medesima predicazione,
son uscite e comparse quelle acqui, che promulgando la divina
sapienza, diffondeno la grazia celeste e fanno gli suoi
abbeverati capaci de vita eterna.
Bruno Cab 852-853