— 7 —
necessità, o utilità avvertiti da' primi uomini del Gentilesimo,
eglino con ispaventose religioni, le quali essi
stessi si finsero, e si credettero, fantasticarono prima
tali
, e poi tali Dei: la qual Teogonia Naturale, o sia
Generazione degli Dei fatta naturalmente nelle menti
di tai primi uomini ne dia una Cronologia Ragionata della
Storia Poetica degli Dei
. Le Favole Eroiche furono
Storie vere degli Eroi, e de' lor'eroici costumi; i quali si
ritruovano aver fiorito in tutte le nazioni nel tempo
della loro barbarie: sicchè i due Poemi d'Omero si truovano
essere due grandi Tesori di discoverte del diritto naturale
delle Genti greche ancor barbare
: il qual tempo si
determina nell' Opera aver durato tra' Greci in fino a
quello d' Erodoto, detto Padre della Greca Storia; i cui
libri sono ripieni la più parte di favole, e lo Stile ritiene
moltissimo dell' Omerico; nella qual possessione
si sono mantenuti tutti gli Storici, che sono venuti appresso,
i quali usano una frase mezza tra la poetica, e
la volgare. Ma Tucidide primo severo e grave Storico
della Grecia sul principio de' suoi Racconti professa, che
fin'al tempo di suo padre, ch'era quello di Erodoto, il
qual'era vecchio, quando esso era fanciullo, i Greci,
nonchè delle straniere, le quali, a riserba delle Romane,
noi abbiamo tutte da' Greci, eglino non seppero nulla affatto
dell'antichità loro propie
, che sono le dense
Tenebre, le quali la Dipintura spiega
nel fondo; dalle quali al lume
del Raggio della Provvedenza Divina
dalla Metafisica risparso in Omero
escono alla luce tutti i Geroglifici
,
che significano i Principj conosciuti solamente
finor per gli effetti di questo Mondo di Nazioni.
      Tra questi la maggior comparsa
vi fa un'Altare
; perchè 'l Mondo Civile cominciò
appo tutti i popoli con le Religioni, come
Vico SN44 7