— 5 —
Divina. Oltracciò dinota che la cognizione
di Dio non termini in essolei; perch'Ella privatamente
s'illumini dell' intellettuali, e quindi regoli le sue sole
morali cose
, siccome finor' han fatto i Filosofi; lo che
si sarebbe significato con un giojello piano; ma convesso,
ove il Raggio si rifrange, e
risparge al di fuori
; perchè la Metafisica
conosca Dio Provvedente nelle cose morali pubbliche
, o sia
ne' costumi civili, co' quali sono provenute al Mondo,
e si conservan le Nazioni.
      Lo stesso Raggio si risparge da
petto della Metafisica nella statua
d'Omero
, primo Autore della Gentilità, che ci
sia pervenuto; perchè in forza della Metafisica, la
quale si è fatta da capo sopra una Storia dell'Idee umane,
da che cominciaron tal'uomini a umanamente pensare,
si è da noi finalmente disceso nelle menti balorde de'
Primi Fondatori delle nazioni gentili
, tutti robustissimi
sensi, e vastissime fantasie; e per questo istesso, che
non avevan'altro, che la sola facultà, e pur tutta stordita,
e stupida di poter'usare l'umana mente, e ragione;
da quelli, che se ne sono finor pensati, si truovano
tutti contrarj, nonchè diversi i Principj della Poesia,
dentro i finora per quest'istesse cagioni nascosti
Principj della sapienza Poetica, o sia la scienza de' Poeti
Teologi
; la quale senza contrasto fu la Prima Sapienza
del Mondo
per gli Gentili. E la statua d'Omero
sopra una rovinosa base
vuol dire la
Discoverta del Vero Omero; che nella Scienza Nuova la
prima volta stampata si era da noi sentita, ma non
intesa, e in questi Libri riflettuta, pienamente si è dimostrata,
il quale non saputosi finora ci ha tenuto nascoste
le cose vere del Tempo Favoloso delle Nazioni,
e molto più le già da tutti disperate a sapersi del Tempo
Oscuro
, e 'n conseguenza le prime vere Origini delle
Vico SN44 5